Luxuri Waste: nuova vita ai rifiuti

T-shirt strappate, vecchie coperte e materassi abbandonati, bottiglie e sacchetti di plastica. Non si butta via niente… L’industria dell’abbigliamento crea tessuti ad alto contenuto estetico e tecnico, prodotti con materiali di scarto. Cristiano Seganfreddo, il direttore artistico dell’azienda Bonotto (VI), sostiene che il mercato ha bisogno di un nuovo standard: “il bello è anche buono!” I rifiuti diventano un tutt’uno con l’ambiente in cui viviamo ed è arrivata l’ora di preservare la natura con una tecnologia che sia in grado di riutilizzare la spazzatura e ridurne la quantità. Nella capitale di Taiwan è stato costruito un edificio con 1,5 milioni di bottiglie di plastica riciclate… la Nike ha realizzato uno store con 5.500 lattine… La consapevolezza di dover preservare l’ambiente dalla presenza di troppi rifiuti pone molte aziende nella situazione di dover pensare ad un rimedio che consenta di riutilizzare il materiale di scarto per una nuova vita produttiva…dall’industria tessile a quella mobiliera per produrre articoli destinati alla vendita diretta o alla promozione o ancora all’allestimento degli ambienti.