Fibra di lino: Ecologia d’avanguardia per arredi alternativi

La fibra di lino è un materiale con ottime proprietà di isolamento termico ed acustico, è altamente traspirante e igroscopico, e non contiene sostanze nocive per la salute.
I pannelli morbidi vengono utilizzati per isolare termicamente ed acusticamente intercapedini di costruzioni in legno, per cappotti interni, per cappotti esterni ventilati, per coperture ventilate, per pareti divisorie interne, per solai. I pannelli rigidi in fibra di lino vengono utilizzati per l’isolamento acustico di solai galleggianti.
Ricavata dalla parte interna della corteccia della pianta omonima, molto usata nel campo tessile, ha una serie di caratteristiche meccaniche che la rendono adatta a essere lavorata con altri materiali, senza perdere le sue qualità originarie. Attraverso l’immersione in una resina, si ottiene un materiale che serve per realizzare piani di tavoli e scocche di sedie, caratterizzati da resistenza meccanica e da grande leggerezza. Tritata e unita alla resina, acquista un aspetto del tutto simile al legno che risulta inattaccabile persino alla salsedine.
La scelta di sostituire il vetro e il carbonio con la fibra di lino offre una serie di vantaggi, tra cui una maggiore facilità di produzione e l’ecosostenibilità. La fibra di lino rispetta l’ambiente e non produce rifiuti; richiede un decimo dell’energia che si utilizza per la fibra di vetro